Confcommercio esprime «incredulità, sconcerto ed amarezza» per i tempi della “riapertura” previsti dal nuovo dpcm di Giuseppe Conte

Adriano Valieri e Graziano Dominidiato, direttore e presidente di 'Confcommercio Valle d'Aosta'
Adriano Valieri e Graziano Dominidiato, direttore e presidente di 'Confcommercio Valle d'Aosta'

– PUBBLICITÀ –

«Incredulità, sconcerto ed amarezza. Mentre tutti gli imprenditori si aspettavano di poter finalmente aprire il 4 maggio, ieri sera abbiamo appreso senza alcuna giustificazione che la riapertura per noi sarà spostata al 18 maggio e che i pubblici esercizi non riapriranno prima del 1° giugno». Così, il presidente di Confcommercio Valle d’Aosta, Graziano Dominidiato, commenta, in una nota diffusa lunedì 27 aprile, le comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, sulla “fase 2”.

Le regole della “fase 2” annunciate da Conte: possibile visitare parenti e giocare nei parchi. Allenamenti per gli sportivi ed in 15 ai funerali

«Si chiede al commercio un sacrificio troppo pesante, senza misure compensative e con un annuncio senza commenti – prosegue Dominidiato – i commercianti ed i loro collaboratori con le loro famiglie non la pensano nello stesso modo. Aprire un negozio oppure un bar, dove entrerebbero una o due persone alla volta con guanti e mascherina, viene considerato più pericoloso che aprire una fabbrica con centinaia di lavoratori? Con queste scelte si condannano le imprese del commercio e della ristorazione al fallimento».

«Esprimo la massima solidarietà e collaborazione a tutte quelle imprese che sono state “illuse” di poter riaprire nell’immediatezza di una “fase 2” ancora lontana e poco concreta – aggiunge il presidente del Confcommercio Valle d’Aosta – chiediamo al presidente delle Regione ed alla seconda Commissione permanente di mettere in campo urgentemente indennizzi e contributi a fondo perduto a favore delle aziende, come da documento presentato la scorsa settimana come “Rete Imprese Italia VdA”. La misura è ormai colma».

Fonte: Ascom Confcommercio Valle d’Aosta