Nonostante l’emergenza sanitaria la Regione spende soldi in pubblicità: quattromila euro per una pagina sul magazine di “Italo”

L'ìnterno del treno 'Italo'
L'ìnterno del treno 'Italo'

– PUBBLICITÀ –

È di 4.270 euro la spesa autorizzata martedì 12 maggio da Remo Chuc, dirigente della Struttura promozione e progetti europei per lo sviluppo del settore turistico dell’Assessorato regionale al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali, gestito, ad interim, dal presidente della Regione, Renzo Testolin, per l’acquisto di una pagina pubblicitaria sulla quarta di copertina del mensile “Italo. I sensi del viaggio”.

La pubblicazione, definita “Magazine Italo” nel documento della Regione, è edita da “Editore Italo Spa”, di proprietà della società “Italo – Nuovo trasporto viaggiatori – Ntv Spa” di Roma, con Antonella Zivillica nel ruolo di direttore editoriale e Paolo Posteraro in quello di direttore responsabile, con la società “Sport Network Srl di Milano come concessionaria esclusiva per la pubblicità.

Il dirigente regionale, ricordando la prenotazione “di 600mila euro per la realizzazione di attività di comunicazione in Italia e all’estero, a sostegno dell’immagine e dell’offerta turistica della Valle d’Aosta, da condurre nel corso dell’anno 2020” e le “puntuali azioni di comunicazione comprendenti l’acquisto di spazi
pubblicitari su testate generaliste orientati a comunicare l’offerta turistica della Valle d’Aosta” ha ritenuto che “con l’avvio della “fase 2” dell’emergenza “covid” vi sarà una progressiva ripresa delle attività lavorative, sportive e ludiche e che, quindi, gli italiani, inevitabilmente, inizieranno a pensare alle vacanze estive che saranno, molto probabilmente, orientate verso destinazioni di montagna, che grazie agli ampi spazi aperti, all’aria pura e al territorio garantiscono maggiormente le distanze sociali”.

“Considerato che i treni ad alta velocità costituiranno un mezzo privilegiato dai viaggiatori – si legge ancora nel provvedimento dirigenziale – non solo per i minori tempi di percorrenza, ma anche perché garantiscono una maggiore sicurezza, sia per gli spazi a disposizione, sia perché gli utenti possono essere avvisati nel caso in cui si sia condiviso il viaggio con un passeggero risultato successivamente positivo al virus, essendo i biglietti e gli abbonamenti nominativi”, è stato ritenuto “opportuno valutare l’acquisto di uno spazio pubblicitario sul nuovo “Magazine Italo”, i cui temi, che si alterneranno ogni mese, saranno legati all’attualità, al turismo, al design, ad interviste e a nuove tendenze e saranno arricchiti da splendide immagini che colpiranno l’attenzione del lettore e la cui tiratura è pari a 90mila copie”.

Gli uffici dell’Assessorato regionale al turismo hanno quindi interpellato “la società concessionaria di pubblicità “Sport network Srl”, che ha formulato una proposta, in data 5 maggio 2020, per una pagina pubblicitaria in quarta di copertina sul “Magazine Italo” del mese di giugno 2020 al prezzo scontato di euro 3.500, al netto dell’IVA” ed hanno valutato “interessante la proposta di cui si tratta e particolarmente rispondente all’esigenza di dare visibilità all’offerta turistica estiva della Valle d’Aosta” in quanto “il Magazine è disponibile sui 47 treni ad alta velocità della flotta “Ntv”, sugli autobus che effettuano le tratte di “Italobus” e in tutte le stazioni dotate di lounge “Italo Club”, lo spazio esclusivo dedicato ai viaggiatori di “Club Executive” e ai titolari delle carte Italo più” e per il fatto che “il lettore della rivista appartiene ad una classe sociale medio/alta, quindi con una buona capacità di spesa”, unito al fatto che “il prezzo offerto dalla concessionaria di pubblicità risulta vantaggioso ed è ritenuto congruo dagli uffici competenti”.

Fonte: provvedimento dirigenziale n.2154 del 12/05/2020 della Regione autonoma Valle d’Aosta