All’Institut agricole régional i “Job training days”: dodici aziende selezioneranno quindici lavoratori del settore agricolo

Scritto da aostapresse

3 Marzo 2020 - 17:20
La saletta dell'Institut agricole régional

Venerdì 6 marzo dalle ore 8.15 alle 16 presso l’Institut Agricole Régional si svolgerà l’edizione 2020 dei Job training days – agricoltura.
Nel corso dell’evento, dodici aziende locali del settore agricolo, che offrono quindici posizioni lavorative, proporranno colloqui agli oltre cento candidati preselezionati dai Centri per l’impiego. Le quindici posizioni lavorative riguardano, oltre a figure quali il bracciante agricolo e il pastore addetto alla stalla e alla mungitura in alpeggio, anche il frutticoltore, l’addetto ai trattamenti nelle vigne, l’orticoltore e il casaro.

L’iniziativa, giunta alla sua seconda edizione, s’inserisce nell’ambito della ordinaria attività di incontro tra domanda e offerta di lavoro svolta dai Centri per l’impiego regionali ed è volta a favorire opportunità d’impiego in un settore, quello agricolo, rilevante per la nostra regione e che sempre più necessita di manodopera specializzata.

Aggiornamento:
A seguito delle disposizioni di cui al DPCM del 4 marzo 2020, l’evento “Job Training Day – Agricoltura”, in programma presso l’Institut Agricole Régional, venerdì 6 marzo, è cancellato.
“Al fine di mantenere l’incontro domanda-offerta di lavoro tra imprese del settore e potenziali lavoratori, specialmente in un momento delicato per l’economia come quello attuale – precisa una nota dell’Assessorato regionale degli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti – i colloqui si svolgeranno nel corso della settimana successiva, salvaguardando le indispensabili precauzioni sanitarie richieste a livello centrale e garantendo, quindi, le opportunità di impiego agli oltre 70 cittadini che hanno presentato la propria candidatura”.

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe essere interessante anche…

correlati

Invasione di api alla discarica, dopo che un’arnia è stata buttata via in mezzo al legname. Preoccupazione per il rischio di contagio della peste americana

L’incoscienza di un apicoltore hobbista, che ha gettato nell’isola ecologica un’arnia ancora contenente favi e miele, portata poi insieme ad altro legname nella discarica di Brissogne, ha provocato l’invasione di numerose api nella zona ed il rischio di diffondere ulteriormente in Valle d’Aosta l’epidemia di “peste americana”, una malattia batterica letale che sta decimando gli alveari, in quanto non esiste una cura riconosciuta ed efficace.

Misurato l’inquinamento dell’aria a Sarre, che risulta simile alle altre località della Plaine, nonostante il grande traffico veicolare che la caratterizza

Nel corso dell’anno 2020, l’Agenzia regionale protezione ambiente della Valle d’Aosta ha realizzato una campagna di misura presso il comune di Sarre al fine di valutare l’impatto sulla qualità dell’aria delle sorgenti locali e confrontarli con i valori di riferimento della normativa. Situato alle porte di Aosta, il centro abitato di Sarre, di medie dimensioni, è molto vicino alla strada regionale SS26, caratterizzata da traffico intenso durante tutto l’anno.

X