L’Azienda Usl ha attivato, sul numero 0165.270.555, l’assistente virtuale “Dora” per le prenotazioni dei vaccini anti-covid a causa “dell’elevato numero di utenti”

Scritto da aostapresse

30 Marzo 2021 - 9:30

Prende avvio da martedì 30 marzo 2021, l’impiego dell’assistente virtuale del “portale vaccini”: “si tratta di un sistema telematico di intelligenza artificiale – spiega, in una nota, l’Azienda Usl della Valle d’Aosta – che si migliora apprendendo dalle risposte, “battezzato” con il nome “Dora”, in grado di contattare gli utenti interessati alla campagna vaccinale anti-covid, di sottoporre loro alcune domande, di ricevere ed elaborare le risposte dell’utente e, se necessario, di condurre l’interlocuzione finalizzata all’acquisizione delle informazioni utili per portare a buon fine il processo di prenotazione o di raccolta dei contatti utili per le comunicazioni fra Azienda Usl e l’utente”.

“L’assistente virtuale “Dora” viene impiegato in considerazione dell’elevato numero di utenti da prenotare – precisa l’azienda sanitaria valdostana – “Dora” contatterà telefonicamente l’utente dalle ore 8.30 alle 19.30, provando fino ad un massimo di cinque volte in caso di non riuscita della telefonata. “Dora” si presenta, chiede l’assenso alla campagna vaccinale, informa il cittadino sulle normative per la tutela della privacy, in termini di legge e poi verifica l’identità dell’utente, con la possibilità di fornire le informazioni richieste anche per conto terzi. Nel caso di richiesta contatto, “Dora” invita il cittadino a fornire un numero di cellulare e/o la mail attraverso cui ricevere informazioni sulla futura prenotazione. Nel caso di prenotazione già definita “Dora” invita a confermare la prenotazione, indicando data, ora e sede della vaccinazione programmata. Se l’utente risponde in maniera affermativa, la prenotazione va a buon fine e la chiamata si conclude. Se, invece, l’utente vuole modificare la data, l’assistente virtuale “Dora” propone una seconda opzione”.

“Al termine della chiamata, “Dora” fornisce anche alcune informazioni utili – aggiunge l’Usl – e ricorda all’utente di portare con sé, il giorno della vaccinazione, la propria tessera sanitaria e il consenso informato, che è scaricabile dal sito Usl o dal “portale vaccini” e che deve essere firmato in sede di vaccinazione, il giorno stabilito, al momento dell’accettazione. Il numero di telefono da cui arriva la chiamata dell’assistente virtuale “Dora” è il 0165.270.555. Questo numero effettua le chiamate ma non è contattabile dall’utente”.

Fonte: Ufficio stampa Azienda Usl della Valle d’Aosta

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe interessarti anche…

correlati

La Commissione antimafia verificherà il numero di “altri” vaccinati anche in Valle: «ci sono le categorie che non fanno parte delle sei voci specifiche» ribattono dall’Azienda Usl

«Ci sono alcune regioni, come Sicilia, Calabria, Campania e Valle d’Aosta che nella categoria “altro”, ovvero non “over 80”, personale sanitario e altre categorie principali a rischio, risultano avere numeri ben maggiori rispetto alla media nazionale. Chi sono le così tante persone che ricadono nella categoria “altro” in queste regioni?»
È la domanda che si pone Nicola Morra, senatore del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione parlamentare antimafia.

È un ventenne di Aosta il responsabile del vandalismo sullo stambecco di Siro Viérin posizionato nel centro storico: «senza motivo gli ha dato quattro calci»

Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta hanno individuato e denunciato per danneggiamento aggravato un ventenne italiano, residente ad Aosta, responsabile del violento danneggiamento di uno degli animali in cemento realizzati da Siro Viérin, scultore di Saint-Oyen, che aveva concesso gratuitamente al Comune di Aosta la possibilità di esporre, nelle vie del centro storico, alcune delle sue opere che l’anno precedente facevano parte dell’allestimento del “Marché Vert Noël”, annullato a causa dell’emergenza sanitaria.

X