Dal 12 giugno i centri benessere delle strutture ricettive potranno essere aperti per gli ospiti

Scritto da aostapresse

4 Giugno 2021 - 17:45
La 'Spa' del Grand hotel Billia

Nel pomeriggio di venerdì 4 giugno 2021, il presidente della Regione Erik Lavevaz ha firmato una nuova ordinanza per la proroga delle misure già poste in essere dallo scorso 24 maggio, quando la Valle d’Aosta è passata in “zona gialla”.

Considerato che la Regione rimane classificata “zona gialla” per ulteriori quindici giorni, sulla base di un netto miglioramento del quadro epidemico l’ordinanza di oggi autorizza, da sabato 12 giugno le attività dei centri benessere interni alle strutture ricettive, esclusivamente a favore degli ospiti delle stesse e nel rispetto delle linee guida e dei protocolli vigenti. Viene inoltre confermata la possibilità di ingresso e circolazione all’interno di parchi zoologici e faunistici, giardini botanici e parchi avventura.

Per passare in “zona bianca”, l’incidenza settimanale dei casi positivi deve scendere sotto le cinquanta unità ogni 100mila abitanti. Nell’ultimo mese in Valle d’Aosta si sono verificati 412 casi: secondo Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di Sanità, la Valle d’Aosta dovrebbe essere l’ultima Regione a raggiungere i numeri necessari per passare in “zona bianca”.

Fonti: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta, Istituto superiore di Sanità

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe essere interessante anche…

correlati

Lavevaz scrive a Draghi ed a Speranza per chiedere la collocazione della Valle d’Aosta in “zona bianca”: «nelle ultime due settimane nessuna vittima da “covid-19″»

Nelle sue comunicazioni al Consiglio Valle di mercoledì 9 giugno, il presidente della Regione, Erik Lavevaz, ha riferito che «i dati sull’evoluzione pandemica hanno confermato un trend discendente che in questi ultimi giorni si è stabilizzato intorno a valori molto bassi. Il dato più rilevante, dopo 472 morti a causa dell’infezione da “covid-19”, è l’assenza di vittime da due settimane a questa parte. La scorsa settimana siamo scesi per la prima volta da febbraio a meno di 50 casi rilevati ogni 100mila abitanti.

Approvate dalla Giunta regionale le modalità di applicazione delle tolleranze edilizie: «ampliata la casistica dei fabbricati legittimi» evidenzia Carlo Marzi

La Giunta regionale ha approvato lunedì 7 giugno, la delibera riguardante le modalità di applicazione delle tolleranze edilizie. Il documento, oggetto di confronto con i rappresentanti degli Ordini e dei Collegi professionali della Valle d’Aosta e degli uffici tecnici degli enti locali, è stato preliminarmente sottoposto all’esame della terza Commissione consiliare e dell’Assemblea del Cpel.

X