Un momento del 'Gran Tor' di Saint-Barthélemy (foto Pierre Lucianaz)

Daniele Serra ed Alice Canclini vincono la “trenta chilometri” del “Gran Tor” di sci nordico a Saint-Barthélemy





Gli organizzatori del Gran Tor di Saint-Barthélemy non potevano scegliere giornata migliore per la 30 chilometri in tecnica classica. Se la neve caduta nella notte ha cancellato la combinata alpina femminile di Coppa del Mondo a La Thuile, non si può dire la stessa cosa per la prova Promozionale di fondo, corsa in un contesto davvero suggestivo. In una giornata soleggiata, domenica 1° marzo, sono stati circa 180 i concorrenti al via, di cui 151 giunti al traguardo.

La vittoria è andata ai favoriti di giornata che si sono iscritti proprio a pochissime ore dal via. Sono infatti stati gli alpini Daniele Serra e Alice Canclini a vincere la 30 chilometri che si è disputata sulle piste di casa del campione degli sci stretti Federico Pellegrino.

Serra ha completato il Gran Tor in 1’38”52, andando a precedere l’altro alpino Mikael Abram (1’40”43) e un Wladimir Cuaz (Godioz; 1’40”55) già grande protagonista a Cogne, in occasione della MarciaGranParadiso.
Alice Canclini, ottava assoluta, ha vinto la prova femminile in 1’47”35. Vittoria netta per l’alpina che ha preceduto Amalia Laurent (Gressoney Monte Rosa), 42a assoluta in 2’12”21 e Micol Murachelli (Valdigne), 44a assoluta in 2’13”10.

Una bella giornata di festa a Saint-Barthélemy, una giornata di sport che è andata oltre l’emergenza “coronavirus”, fattore che non ha influito sul regolare svolgimento della manifestazione.

Fonte: ACmediapress

Precedente
Killy Martinet annuncia l'annullamento delle gare del 1° marzo

L'annullamento delle gare della Coppa del Mondo di sci alpino a La Thuile [aostapodcast]

Prossimo
Luciano Caveri

Luciano Caveri ufficializza la sua disponibilità a candidarsi come sindaco di Saint-Vincent: «non è solo una volontà personale»





Post correlati
Total
0
Share