Distrutta da un incendio la Casa del bob a Breuil Cervinia: i Vigili del fuoco sono arrivati sul posto con i gatti delle nevi

Scritto da aostapresse

3 Aprile 2021 - 14:00

La “Casa del bob” di Breuil Cervinia, di supporto alla vecchia pista di bob, è stata distrutta da un incendio che si è sviluppato nella serata di venerdì 2 aprile.
Sul posto, intorno alle ore 19, sono intervenuti, con i gatti delle nevi, i Vigili del fuoco professionisti insieme ai volontari, dal momento che la zona non è raggiungibile dai mezzi, mentre i moduli antincendio sono stati trasportati dall’elicottero che si occupa dell’heliski.

Dopo messo sotto controllo la situazione, i Vigili del fuoco hanno messo in sicurezza i resti dell’edificio: nei prossimi giorni si svolgeranno le analisi tecniche per verificare la natura del rogo.

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta

Potrebbe interessarti anche…

correlati

La Commissione antimafia verificherà il numero di “altri” vaccinati anche in Valle: «ci sono le categorie che non fanno parte delle sei voci specifiche» ribattono dall’Azienda Usl

«Ci sono alcune regioni, come Sicilia, Calabria, Campania e Valle d’Aosta che nella categoria “altro”, ovvero non “over 80”, personale sanitario e altre categorie principali a rischio, risultano avere numeri ben maggiori rispetto alla media nazionale. Chi sono le così tante persone che ricadono nella categoria “altro” in queste regioni?»
È la domanda che si pone Nicola Morra, senatore del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione parlamentare antimafia.

Un italiano residente in Francia, positivo al covid-19, non ha rispettato gli obblighi di quarantena: fermato al Traforo del Monte Bianco mentre tornava a Milano

Nel pomeriggio di martedì 6 aprile la Polizia di Stato ha denunciato un cittadino italiano residente in Francia per violazione degli obblighi della quarantena obbligatoria: “dagli accertamenti effettuati – si legge in una nota della Questura di Aosta – si è rilevato che il soggetto è positivo e destinatario di ordinanza di quarantena obbligatoria da trascorrere presso il proprio domicilio di Milano”.

Anche in Valle d’Aosta l’obbligo vaccinale contro il covid-19 per chi esercita le professioni sanitarie e gli operatori che si occupano di cura ed assistenza

Il decreto-legge 44 del 1° aprile 2021, all’articolo 4, che contiene disposizioni urgenti in materia di prevenzione del contagio da Sars-CoV-2, introduce l’obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione delle prestazioni di cura e assistenza.

X