Federica Brignone

Federica Brignone quarta nella discesa di Coppa del Mondo di sci alpino di Crans Montana, dove ha vinto di nuovo Lara Gut-Behrami





Replica la vittoria la vittoria la svizzera Lara Gut-Behrami, ancora davanti alla connazionale Corinne Suter, con ottima quarta Federica Brignone, ancora protagonista, sabato 22 febbraio, della discesa libera di Coppa del Mondo di Crans Montana (Svizzera). Un buon risultato per Brignone, che guadagna punti in classifica generale su Petra Vhlova, oggi quattordicesima.

Di nuovo due elvetiche in vetta alla graduatoria, fotocopia delle prime posizioni della gara di venerdì: Lara Gut-Behrami (1’27”73) precede di 2/100 Corinne Suter (1’27”75) e di 5 l’austriaca Nina Ortlieb (1’27”78). Quarta posizione a Federica Brignone (Cs Carabinieri; 1’28”06); 8° Marta Bassino (1’28”39); 11° Elena Curtoni (Cse; 1’28”54); 16° Francesca
Marsaglia (Cse; 1’28”77).

(dal sito www.fisi.org) Federica Brignone: «Oggi ho attaccato e osato come volevo, sia nel muro finale, sia nella zona compressione. Ho fatto il massimo, peccato aver perso qualcosa nel piano. Sono molto più soddisfatta rispetto a ieri. Non mi aspettavo questo exploit di Lara Gut-Behrami, ma di certo non mi sorprende: parliamo sempre dell’atleta che ha vinto di più nel circuito dopo Mikaela Shiffrin, è una grande campionessa. Nell’ultimo anno non l’ho più vista molto motivata, in questi giorni invece aveva il fuoco dentro proprio come quando vinceva. Rimane una grande sciatrice. In questo momento Petra Vlhova è la favorita per la classifica generale, tralasciando oggi, sta sciando alla grande. Ieri mi ha battuto pure in discesa libera, che non faceva prima di quest’anno, ha trionfato negli slalom e vince anche nel gigante. E
domenica insieme alla Holdener è tra le più pericolose. Io sono lì e me la gioco. La Coppa del Mondo la vinci solo se partecipi a ogni gara per cercare di fare il massimo senza pensare di gestire. Io ci sto provando, mi è mancata un po’ di energia ultimamente e non sono nemmeno stata al massimo fisicamente. Ero scarica ma mi sto riprendendo. Nella combinata alpina partirò attaccando, è una gara che mi piace».

CM Biathlon
Conclude al decimo posto l’Italia nella staffetta 4 x 6 km femminile dei Campionati mondiali di Biathlon di Anterselva. Lisa Vittozzi (16’23”6; 0+1 0+0) al lancio e Dorothea Wierer (16’00”9; 0+1 0+0) lasciano il testimone a Federica Sanfilippo (18’22”9; 0+2 2+3) al comando; i due giri di penalità relegano le azzurre al quinto posto. Ultima frazione affidata a Michela Carrara (Cse; 18’47”7; 1+3 0+2) al traguardo in 10° posizione, in 1h 09’35”1 (3+12), a 2’29”4 dall’oro della Norvegia (Synnoeve Solemdal, Ingrid Tandrevold, Tiril Eckhoff, Marte Roeiseland; 1h 07’05”7; 1+9), con argento alla Germania (Karolin Horchler, Vanessa Hinz, Franziska Preuss, Denise Hermann; 1h 07’16”4; 0+9) e bronzo all’Ukraina (Anastasiya Merkushyna, Yuliia Dzhima, Vita Semerenko, Olena Pidhrushna; 1h 07’24”1; 0+8).

Fonte: Ufficio stampa Asiva

Precedente
La riunione in videoconferenza sul 'coronavirus'

Anche la Valle d'Aosta ha partecipato alla videoconferenza nazionale per l'emergenza "coronavirus". Chi è a rischio non deve andare in Pronto Soccorso

Prossimo
Federico Pellegrino all'arrivo nella finale di Trondheim

Federico Pellegrino è sesto nella sprint di Coppa del Mondo di sci nordico di Trondheim, in Norvegia





Post correlati
Total
0
Share