Un momento della riunione della Giunta regionale

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 10 aprile: due milioni al “Suel”, 400mila euro a “Montagna Sicura” ed annullamento della “Saison”





La Giunta regionale ha approvato, nella riunione di venerdì 10 aprile, la quinta graduatoria relativa al quarto avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale, per una spesa complessiva di 300mila euro.

L’Esecutivo ha approvato il trasferimento delle risorse finanziarie al servizio associato finalizzato all’esercizio delle attività dello “Sportello unico degli Enti locali – Suel”, per gli importi di 2 milioni e 50mila euro quale finanziamento per l’anno 2020 dell’attività svolta ai sensi della legge regionale 12/2011 e di 250 mila euro quale finanziamento per l’anno 2020 dell’attività svolta ai sensi della legge regionale 25/2005 (finanziamento dell’attività di competenza del “Suel” in materia di attività produttive e in materia di radio telecomunicazioni), individuando l’Unité des Communes Mont-Rose quale unico referente per quanto riguarda la tematica del trasferimento delle risorse dall’Amministrazione regionale e la relativa rendicontazione.

Opere pubbliche, territorio e edilizia residenziale pubblica
La Giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione e la relativa lista di dettaglio dei costi tra la Regione autonoma Valle d’Aosta, Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio, e “Fondazione Montagna sicura”, per l’attuazione di alcune azioni del “Progetto Risk Act”, del “Piano integrato tematico Pitem Risk – Resilienza, informazione, sensibilizzazione e comunicazione verso i cittadini” finanziato dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/20 (Fesr), per un periodo di 36 mesi e per un importo complessivo di 421.389,53 euro.

Sanità, salute e politiche sociali
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 22 luglio 2005 n. 16, ha approvato lo schema di convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e l’associazione “Coordinamento solidarietà Valle d’Aosta – Organizzazione di volontariato Csv”, per lo svolgimento di attività a favore delle associazioni di promozione sociale per il triennio 2020/2022, per una somma complessiva di 78mila euro. Sulla base della convenzione, il “Csv” si impegna a fornire alle associazioni di promozione sociale servizi di promozione, assistenza, consulenza, informazione e formazione.

Turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 18/1998, ha approvato l’avvio di una procedura comparativa per il conferimento di due incarichi professionali di collaborazione tecnica di alta qualificazione, uno a un esperto francofono e uno a un esperto italiano in materia teatrale, per la concessione dei contributi 2020 a favore dell’attività teatrale locale. Contestualmente, la Giunta ha stabilito che la Commissione che dovrà predisporre i piani di riparto dei contributi finalizzati allo svolgimento dell’attività teatrale 2020 sia composta dal dirigente della Struttura attività culturali, in qualità di presidente, gli esperti italiano e francofono individuati dal dirigente della Struttura attività culturali a seguito della procedura comparativa di cui sopra e il rappresentante designato dall’Agis del Piemonte e Valle d’Aosta in qualità di componenti, un funzionario della Struttura attività culturali in qualità di segretario.

L’Esecutivo ha deliberato di modificare il programma della “Saison culturelle 2019-2020” demandando alla Struttura competente la riprogrammazione di tutti gli spettacoli e le proiezioni cinematografiche originariamente calendarizzati nel periodo dal 6 marzo al 15 maggio 2020, nei prossimi mesi di ottobre, novembre e dicembre, fermo restando che. nel caso ciò non fosse possibile, gli eventi non riprogrammati entro il 31 dicembre 2020 risulteranno annullati. La Giunta ha quindi stabilito che i titoli di accesso già emessi per gli eventi originari della “Saison culturelle 2019-2020” possano essere considerati validi per la nuova data posticipando, a un periodo successivo alla riprogrammazione, il limite di tempo per chiedere il rimborso dei biglietti o dei ratei non goduti degli abbonamenti sotto forma di voucher spendibile entro un anno.

Le Gouvernement de la Région a délibéré le report à l’année 2021 de la 70e édition des “Floralies – Assemblée des chœurs et des groupes folkloriques valdôtains”.

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta

Precedente
Palazzo regionale ad Aosta

Depositata la proposta di legge sulle nuove misure a sostegno di famiglie, lavoratori ed imprese sottoscritta da tutti i membri della II Commissione

Prossimo
Una riunione passata del Consiglio comunale di Aosta

Come ogni anno il Consiglio comunale di Aosta delibera i compensi degli amministratori: «deplorevole la diffusione di notizie infondate e lesive» commenta Sara Favre





Post correlati
Total
0
Share