Il Partito Repubblicano prende le distanze da Donald Trump





Forti malumori nel partito Repubblicano per come Trump ha gestito la pandemia e per come sta affrontando le proteste per la morte di George Floyd.
Bush, Romney e Powell hanno annunciato che non voteranno per Trump alle presidenziali di novembre.
Pare che altre figure di spicco del partito stiano per prendere le distanze dall’attuale presidente.

Stefano Tartarotti su Patreon

Stefano Tartarotti su Facebook

Le vignette di Stefano Tartarotti su aostapresse

Precedente
La targa commemorativa del primo Consiglio Valle

Mattarella celebra i Consigli regionali: «il principio di autonomia, delle Regioni e degli Enti locali, è alle fondamenta della costruzione democratica»

Prossimo

La terribile vicenda di Zohra Shah





Post correlati
Leggi di più

Sovranisti sbadati

Alcuni giorni fa, durante un'esercitazione, forze militari polacche hanno invaso per sbaglio la Repubblica Ceca.
Leggi di più

L’annessione della Cisgiordania ad Israele

Con il supporto della destra religiosa e nazionalista e il consenso dell'amministrazione Trump, Benjamin Netanyahu sta per annettere a Israele i territori delle colonie in Cisgiordania e la Valle del Giordano (già ora controllata militarmente).
Leggi di più

Cervelli in overclocking

Vicino a Brunico, in Alto Adige, qualcuno ha ucciso un'aquila reale che stava covando due uova nel suo nido.
Total
0
Share