Il SAVT celebra la Festa della Donna con un video realizzato da “Le Digourdì”

Scritto da aostapresse

5 Marzo 2021 - 12:00

Il “SAVT – Syndicat autonome valdôtain des travailleurs”, in una nota, ricorda che “l’8 marzo è sicuramente l’occasione per riaccendere i riflettori sul tema delle pari opportunità e delle discriminazioni di genere. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, mancheranno purtroppo gli aperitivi e le cene con le amiche, le colleghe, le sorelle o le madri, momenti, questi, di relax e, per molte donne, occasioni di incontro e di condivisione di pensieri e di esperienze”.

“Le limitazioni derivanti da questo momento storico, però, non devono allontanarci dal vero significato di questa giornata – continua il sindacato – sulla quale è bene soffermarsi a riflettere perché se oggi le ragazze possono andare a scuola, votare, lavorare, guidare veicoli ed essere indipendenti è proprio grazie alle battaglie che le donne hanno portato avanti per combattere quei modelli sociali nei quali non si rispecchiavano. Nonostante negli anni vi siano state importanti conquiste culturali, politiche ed economiche, la battaglia non è ancora finita. Come sindacato, rinnoviamo ogni giorno il nostro impegno contro le discriminazioni di cui, ancora oggi, sono vittime molte donne e che vanno dalla disparità salariale a parità di posizione, alla carenza nelle rappresentanze istituzionali: situazioni che ostacolano, di fatto, l’affermazione del principio delle “pari opportunità”, anche nel mondo del lavoro”.

Per questo motivo “il SAVT, come contributo a questa giornata – annuncia quindi la nota – ha deciso di produrre un video in collaborazione con un gruppo di talentuosi e giovani artisti valdostani, con lo scopo di diffondere, anche tra le nuove generazioni, la cultura di genere. Il video, che si potrà vedere online dall’8 marzo sul canale youtube del SAVT, nasce da un’idea della compagnia teatrale “Le Digourdì” che, dimostrando una forte
sensibilità verso questo tema, ha deciso di porre l’accento sugli stereotipi che ancora oggi governano la nostra società. Il video vede anche la partecipazione del compositore David Cerquetti, con il quale il SAVT ha già avuto occasione di collaborare proficuamente in passato, il quale ha concesso l’uso del brano “Maledetto pregiudizio”, composizione originale che fa da cornice musicale alla rappresentazione teatrale”.

Fonte: “SAVT – Syndicat autonome valdôtain des travailleurs”

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe interessarti anche…

correlati

La Commissione antimafia verificherà il numero di “altri” vaccinati anche in Valle: «ci sono le categorie che non fanno parte delle sei voci specifiche» ribattono dall’Azienda Usl

«Ci sono alcune regioni, come Sicilia, Calabria, Campania e Valle d’Aosta che nella categoria “altro”, ovvero non “over 80”, personale sanitario e altre categorie principali a rischio, risultano avere numeri ben maggiori rispetto alla media nazionale. Chi sono le così tante persone che ricadono nella categoria “altro” in queste regioni?»
È la domanda che si pone Nicola Morra, senatore del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione parlamentare antimafia.

È un ventenne di Aosta il responsabile del vandalismo sullo stambecco di Siro Viérin posizionato nel centro storico: «senza motivo gli ha dato quattro calci»

Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta hanno individuato e denunciato per danneggiamento aggravato un ventenne italiano, residente ad Aosta, responsabile del violento danneggiamento di uno degli animali in cemento realizzati da Siro Viérin, scultore di Saint-Oyen, che aveva concesso gratuitamente al Comune di Aosta la possibilità di esporre, nelle vie del centro storico, alcune delle sue opere che l’anno precedente facevano parte dell’allestimento del “Marché Vert Noël”, annullato a causa dell’emergenza sanitaria.

X