La riunione del Consiglio comunale di Valtournenche del 21 luglio 2020

Il sindaco di Valtournenche scriverà alla “Finaosta” per chiedere «maggior condivisione» sulle decisioni strategiche per la “Cervino SpA”





Il Consiglio comunale di Valtournenche si è riunito mercoledì 22 luglio 2020 e si è aperto approvando i verbali della seduta precedente. Si è proceduto con la verifica del permanere degli equilibri di Bilancio. È stata quindi approvata la terza variazione al Bilancio 2020/22. Il documento evidenzia: minori entrate correnti per 1.061.162,677 euro, derivanti da minori incassi Imu, imposta di soggiorno, mense e trasporti scolastici, parcheggi, “Cosap” e imposta sulla pubblicità; maggiori entrate correnti per 653.075,51 euro, per contributi da parte della Regione autonoma Valle d’Aosta e dello Stato; minori spese correnti per 217.380,72 euro, per rinegoziazione mutui, e risparmi conseguenti all’emergenza “covid-19; maggiori entrate in contro capitale per 267.823,63, da trasferimento “Gal”, contributi per salvaguardia e tutela ambiente, contributi dalle Amministrazioni centrali; maggiori spese in conto capitale per 681.101,23 euro, per il progetto “Ciclovia del Cervino”, la salvaguardia e tutela ambientale, la donazione dal signor Fisher per la realizzazione dell’elisuperficie e manutenzioni agli immobili.
Pere coprire le spese si è parzialmente attimo all’avanzo di amministrazione.

In relazione all’elisuperficie, da realizzarsi a Breuil-Cervinia, è stato spiegato che, allo stato attuale, è stato presentato il progetto preliminare, ora in fase istruttoria negli uffici comunali. Sarà realizzato un piccolo chalet per la logistica di supporto agli operatori del soccorso, dotato anche di servizi igienici. L’auspicio è di avviare le opere entro fine anno. È stato modificato il Regolamento generale delle entrate comunali. Per poter approvare modifiche ad aliquote e tariffe con delibera di Giunta, senza passaggio consiliare.
Approvata la risoluzione consensuale della convenzione quadro con il Comune di Chamois per la gestione associata delle funzioni e dei servizi comunali da svolgere in ambito territoriale sovracomunale mediante la costituzione di uffici unici comunali associati. I risultati attesi non si sono concretizzati. Ulteriori valutazioni sono rinviate all’autunno.

Approvato il conferimento della cittadinanza onoraria a Beat H. Perren. È il fondatore di “Air Zermatt”, struttura sempre disponibile a collaborare con le guide alpine nelle azioni di soccorso. Sarà conferita il 15 agosto, in occasione delle Festa delle guide e dei maestri di sci: la Messa sarà celebrata sul campo da golf e, subito dopo, si svolgerà la cerimonia. Si tratta di un’ulteriore dimostrazione della volontà di collaborare con la comunità di Zermatt, in vista di azioni che vadano a beneficio di entrambe le località ai piedi del Cervino.

La seduta si è conclusa con le comunicazioni di sindaco, assessori e consiglieri. Il sindaco, Jean Antonie Maquignaz, ha ringraziato la Giunta e i consiglieri per l’impegno dispiegato in occasione della “Settimana del Cervino”, che ha portato un significativo afflusso di pubblico. Maquignaz ha annunciato che scriverà, a nome del Consiglio comunale, al Consiglio regionale della Valle d’Aosta affinché si adoperi a garantire una maggior condivisione di “Finaosta” con il Comune per le decisioni strategiche che riguardano la “Cervino SpA”. La Società degli impianti di risalita è il motore economico della Valtournenche e il Comune vuole potersi esprimere in relazione alle scelte imminenti, in vista dei cambiamenti strutturali e degli investimenti che dovranno essere introdotti. Il vicesindaco, Nicole Maquignaz, ha aggiunto l’auspicio che l’imminente nomina del Consiglio d’amministrazione sia il primo esempio di questa nuova condivisione e che la scelta dei componenti sia effettuata non sulla base di criteri politici ma guardando alle oggettive competenze candidati, allo scopo di garantire la crescita della Società.

L’assessore alla sanità Rino Pascarella ha segnalato che, dal 20 luglio, è aperto l’ambulatorio medico per turisti. L’auspicio è che questo servizio sia replicato anche nel periodo invernale. L’esigenza, in realtà, è di disporre di un ambulatorio sempre presidiato aperto anche alla popolazione, in considerazione del fatto che l’unico medico di base operante sul territorio fatica a gestire il carico di lavoro. È infine stato annunciato che sono confermate le due manifestazioni estive a carattere agricolo: l’8 agosto ci sarà “Accueil à l’alpage” a Créton e, il 22 agosto, l’alpeggio Gran Plan in località Mota accoglierà una tappa della rassegna “Alpages ouverts”.

Fonte: Ufficio Stampa A.V.I. Presse srl
Precedente

L’emergenza coronavirus ha inciso sulle vendite di veicoli pesanti anche in Valle: nel primo semestre sono calate del 91,7%

Prossimo

Secondo uno studio dell'Ispra la Valle d’Aosta è la prima regione italiana vicina al "Consumo di suolo 0"





Post correlati
Total
0
Share