L'ingresso dell'ospedale 'Parini' di Aosta

In Valle d’Aosta una settimana senza decessi da “covid-19”: domenica 24 maggio superata la barriera psicologica dei mille guariti. R(t) a 0,6





L’Amministrazione regionale, nel pomeriggio di domenica 24 maggio, comunica che, per quanto riguarda l’emergenza sanitaria da “covid-19”, “le persone testate nelle ultime 24 ore sono state 177 e solo un caso è risultato positivo. Oggi il numero delle persone positive al test del “coronavirus” è di 79, quindi sette meno di ieri: undici sono ricoverati nella struttura di Saint-Pierre e tredici all’ospedale “Parini” di Aosta di cui una sola persona è attualmente in terapia intensiva. Si ricorda che il numero totale dei posti riservati alla rianimazione “covid” è di dieci unità, attualmente è utilizzato il dieci per cento dei posti assegnati al “covid” (per l’appunto, uno su dieci, n.d.r.). I guariti totali ad oggi sono 956, otto in più di ieri”.

“In Valle d’Aosta sono stati effettuati fino ad oggi 14.079 tamponi (su 11.035 casi testati, n.d.r.) e rimane dunque la prima regione per casi testati sulla popolazione – precisa ancora la nota dell’Amministrazione regionale – con una percentuale pari a 8,78 della popolazione sottoposta a tampone. Ad oggi l’indice R(t) misurato degli ultimi 15 giorni è di 0,6”.

I dati diffusi dal Ministero della sanità evidenziano, alla data di domenica 24 maggio, 32 persone totali effettivamente malate da “covid-19”: alle 23 ricoverate con sintomi ed a quella nel reparto di rianimazione se ne aggiungono otto in isolamento domiciliare. Dall’inizio della pandemia, in Valle d’Aosta ci sono stati 1.178 totali casi, con 1.003 dimessi guariti e 143 persone decedute, con l’evidenza che da domenica 17 maggio non si sono più verificati decessi imputabili al “covid-19”.

Restano ancora 1.038 persone in isolamento domiciliare sulla base delle ordinanze firmate dai sindaci valdostani: sono 330 ad Aosta, 62 a Gressan, 51 a Châtillon, 46 a Gignod, 42 ad Aymavilles.
A La Salle sono 33, a Sarre 31, a Saint-Pierre 29, a Quart 25, a Montjovet 24, a Roisan e Saint-Christophe 23, a Valtournenche, Pré-Saint-Didier e Saint-Vincent 22 ed a Fénis e Doues 21.
Negli altri Comuni valdostani le persone messe in isolamento dai sindaci sono meno di venti tranne per Avise, Chambave, Chamois, Emarèse, Gressoney-La-Trinité, Issime, Jovençan, La Magdeleine, Ollomont, Rhêmes-Notre-Dame, Saint-Rhémy-En-Bosses, Torgnon e Valgrisenche dove, invece, non ce n’è nessuna.

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta, Ministero della salute

Precedente
Domenico Arcuri durante la conferenza stampa del 23 maggio

La conferenza stampa di Domenico Arcuri del 23 maggio su mascherine, tamponi e "Impresa sicura" [aostapodcast]

Prossimo
Franco Manes, presidente del 'Cpel-Celva'

Il "Celva" rende noti i numeri dell'attività del Consorzio nei confronti degli Enti locali della Valle d'Aosta: «poche parole ma tanti fatti» evidenza Franco Manes





Post correlati
Total
0
Share