La Polizia stradale scopre, sull’autostrada, un camionista bulgaro ubriaco: multato, gli è stata ritirata la patente e tolto l’autotreno





Nella serata di domenica 3 agosto, una pattuglia della Polizia Stradale impegnata presso l’Area tecnica di regolazione di Pollein, sull’autostrada “A5”, nei controlli ai veicoli pesanti diretti al Traforo del Monte Bianco ha fermato e sottoposto a controllo di polizia un autotreno immatricolato in Bulgaria. Durante le fasi del controllo il conducente, un 43enne di nazionalità bulgara, manifestava movimenti rallentati, un equilibrio precario e l’alito vinoso.

L’autista del mezzo pesante, che nel caso specifico è da considerarsi un conducente professionale, veniva quindi sottoposto ad accertamento con l’etilometro e, con stupore da parte degli operatori, evidenziava un tasso alcolemico di 2,53 g/l di molto superiore al limite consentito che, nello specifico, sarebbe dovuto esser pari a zero g/l.
Il conducente è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria, con contestuale ritiro della patente di guida, per il reato previsto e punito dall’articolo 186 bis del Codice della Strada che prevede una ammenda da duemila a novemila euro, l’arresto da otto mesi ad un anno e mezzo. L’autotreno è stato immediatamente tolto dalla disponibilità del conducente ed affidato ad un soccorso stradale, non essendovi altre persone idonee a cui consegnare il mezzo.

Fonte: Questura di Aosta
Precedente
Paolo Sammaritani, Marialice Boldi, Sergio Togni, Bruno Giordano e Nicoletta Spelgatti

Sergio Togni e Bruno Giordano candidati sindaco e vice per la Lega Vallée d'Aoste: «nessuno ci ha detto cosa scrivere sul programma»

Prossimo

La legge del cemento





Post correlati
Total
19
Share