Luigi Bertschy, assessore regionale alle politiche del lavoro

La Regione ha completato, dopo due mesi, le procedure per la cassa integrazione. «Ora mi auguro che l’Inps faccia il suo lavoro» dichiara Bertschy





In una nota diffusa nella serata di martedì 5 maggio, l’Assessorato regionale degli affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti comunica che “tutte le istruttorie per l’accesso alla cassa integrazione guadagni in deroga, sono concluse”.

Entro la giornata di mercoledì 6 maggio “il Dipartimento politiche del lavoro e della formazione – si legge ancora – provvederà ad approvare gli ultimi provvedimenti dirigenziali e a comunicare all’Istituto nazionale di previdenza sociale i relativi dati delle domande completate, affinché la liquidazione consenta ai lavoratori valdostani di affrontare con un maggior grado di serenità questo momento di grave crisi economica”.

«Abbiamo concluso il nostro lavoro – afferma l’assessore Luigi Bertschy – e ora mi auguro che anche l’Inps riesca a concludere rapidamente il suo, al fine di dare le risposte che i lavoratori attendono. Sono soddisfatto per la risposta data dalla struttura amministrativa che si è dedicata all’istruttoria delle istanze, presentate da aziende e consulenti e totalmente elaborate a cura dei nostri uffici, resa più complessa dalla modalità di smartworking e dalla difficoltà legata alle situazione particolare in cui si trova l’intero sistema economico regionale. L’attenzione è ora rivolta al probabile rifinanziamento della cassa in seroga. Incontreremo a breve i consulenti del lavoro per analizzare il lavoro svolto in questa prima fase e per verificare come affinare e semplificare ancora l’utilizzo della piattaforma».

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta

Precedente
L'interno del ristorante 'Mc Donald's' di Aosta

Ad Aosta ha riaperto il "Mc Donald's", operativo con il "McDrive", "McDelivery" ed asporto: «garanzie per dipendenti e consumatori»

Prossimo
Un momento della sessione fotografica di Federica Brignone in Val Ferret (foto di 'Ninna' Quario)

Courmayeur si dimentica del servizio fotografico di Federica Brignone in Val Ferret e multa la campionessa del mondo ed suo staff





Post correlati
Total
0
Share