Killy Martinet, presidente del Comitato organizzatore delle gare di Coppa del Mondo di La Thuile

Le gare di Coppa del Mondo di sci alpino si terranno a La Thuile, ma “con un numero limitato di spettatori” per “salvaguardare la salute pubblica”





“In ottemperanza all’ordinanza in tema di sicurezza sanitaria, impartita nei giorni scorsi dal Governo Italiano, alcune autorità regionali hanno assunto la decisione di cancellare o posporre eventi pubblici, inclusi quelli sportivi. Ciò, però, non si applica alla Valle d’Aosta, la regione in cui è situata la località di La Thuile, dove non sono stati registrati casi di contagio da coronavirus”.

Lo scrive, in una nota diffusa nella mattinata di mercoledì 26 febbraio la “Federazione italiana sport invernali “Fisi”: “insieme al Comitato organizzatore di La Thuile, in accordo con la “Federazione internazionale dello sci”, possiamo confermare che le gare previste il 29 febbraio e il 1° marzo saranno disputate come da programma – si legge ancora – nel massimo interesse per la salvaguardia della salute pubblica, le gare di questo week-end si terranno con un numero limitato di spettatori. Gli atleti italiani e gli staff delle squadre sono sotto controllo continuo da parte della Commissione medica federale allo scopo di avere garanzia del loro buon stato di salute”.

“Nel massimo interesse per la salvaguardia della salute pubblica – precisa una nota del Comitato organizzatore – le gare si svolgeranno con l’adozione di specifiche misure di carattere organizzativo e pratico. In particolare l’accesso alla zona di arrivo e alla “finish area” sarà consentito solo ed esclusivamente alle squadre accreditate e agli spettatori in possesso di biglietto di ingresso nominativo. Non sono previsti spazi liberi destinati al pubblico. La cerimonia pubblica di premiazione ed estrazione dei pettorali programmata per il pomeriggio di sabato 29 febbraio è annullata, le cerimonie di premiazione di entrambe le gare del fine settimana avverranno direttamente sul campo di gara”.

La “Fisi”, inoltre, dando “seguito alla disposizione trasmessa relativa al blocco delle diverse manifestazioni indica che fino a domenica 1 marzo tutte le gare di calendario federale restano sospese. In attesa di disposizioni e precisazioni da parte degli organi del Governo centrale e delle Regioni interessate dall’emergenza sanitaria la Federazione è orientata a riprendere le diverse attività sportive a partire dalla settimana prossima. Confidiamo di poter prevedere nella giornata di venerdì 28 febbraio specifica comunicazione al riguardo”.

Fonte: Ufficio stampa Federazione italiana sport invernali – Fisi e Ufficio stampa La Thuile Fis World Cup

Precedente
Chantal Certan, Pio Porretta, Renzo Testolin ed Albert Chatrian

Negativo anche il nuovo caso sospetto di "coronavirus": per Testolin la Valle d'Aosta ha mostrato un comportamento virtuoso». Giovedì si torna a scuola

Prossimo
L'insegna della 'Adava'

Gli albergatori chiedono "misure straordinarie anti-crisi" a seguito della psicosi del "coronavirus", dalla sospensione dei mutui all'interruzione dei pagamenti





Post correlati
Total
0
Share