L’ex sindaco di Saint-Rhémy-en-Bosses, Corrado Jordan, nominato alla Presidenza di Fondation Grand Paradis

Scritto da aostapresse

12 Aprile 2021 - 19:00

Il presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta, Erik Lavevaz, con decreto numero 157 ha nominato il consigliere regionale Corrado Jordan presidente di “Fondation Grand Paradis”. La Giunta regionale aveva indicato, lo scorso 29 marzo, il Jordan quale rappresentante della Regione in seno al Consiglio di Amministrazione.
Con lo stesso decreto, il presidente della Regione ha inoltre nominato come componenti del Consiglio di Amministrazione per i futuri cinque anni di lavoro della Fondazione: Italo Cerise come rappresentante del “Parco Nazionale Gran Paradiso”, Marlène Domaine per l’Unité des Communes Grand-Paradis, Matteo Armand come rappresentante del Comune di Aymavilles, Paolo Rey per Cogne, Gloriana Pellissier per Villeneuve, Jacques Buillet per Introd, Luigino Jocollé per Valsavarenche, Nella Thérisod per Rhêmes-Saint-Georges e Rita Berard per Rhêmes-Notre-Dame.

Corrado Jordan è dipendente regionale in aspettativa presso l’Assessorato all’agricoltura dal 1994. In ambito politico, dal 1995 è stato amministratore nel Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses come consigliere, assessore, vice sindaco e sindaco. È stato inoltre presidente della Comunità montana del Grand-Combin, vice presidente del “Consiglio permanente degli Enti locali – Cpel” e presidente del “Gal” della media Valle dìAosta per la gestione del Piano di sviluppo locale. Ha fatto parte dei Consigli d’amministrazione della “Grand-Saint-Bernard Spa”, della “Saint-Rhémy-en-Bosses Energie Srl” e della “DeBosses Srl”. Dal 2005 è vice presidente della “Fondazione Barry” di Martigny, in Svizzera. Nel 2020 entra per la prima volta in Consiglio regionale e ad inizio Legislatura è nominato consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea.

«Ringrazio il Governo regionale e il Consiglio di amministrazione della Fondation Grand Paradis per avermi dato l’opportunità di ricoprire questo prestigioso incarico – ha commentato Corrado Jordan – nel proseguire nel solco dell’attività intrapresa dal presidente Sandro Nogara, dal Consiglio d’amministrazione uscente e dal direttore Luisa Vuillermoz, metto a disposizione la mia esperienza e il mio impegno sapendo di contare su uno staff dinamico e sempre pronto a raccogliere nuove sfide. La pandemia in corso comporterà inevitabilmente un cambiamento delle nostre abitudini e del nostro modo di vivere la socialità e sicuramente questo cambiamento interesserà l’ambito turistico. Abbiamo avuto modo di capire nella scorsa estate che la montagna nell’immaginario collettivo è un luogo ideale per garantire il corretto distanziamento sociale, ambiente che più di altri luoghi permette di interpretare al meglio il concetto di libertà».

«Riscontro con piacere che la “Fondation Grand Paradis”, con i suoi Comuni e il “Parco Nazionale Gran Paradiso”, ha colto sin da subito ed in modo intelligente l’opportunità di migliorare la promozione del territorio – ha aggiunto – attraverso una comunicazione efficace, mirata e adeguata al contesto mutevole oltre che adattando prontamente con soluzioni innovative i diversi canali informativi e promozionali».

Fonte: Fondation Grand Paradis

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe essere interessante anche…

correlati

X