Roberto Cognetta, consigliere regionale di VdA libra

Sulla questione dello spostamento del “J.B Festaz” alla microcomunità di Variney Roberto Cognetta si chiede «come si può decidere senza avere i giusti dati a disposizione?»





«L’assessore alla sanità Mauro Baccega, il presidente dell’Unité des Communes Grand-Combin Joël Créton, i vari medici dell’ospedale, con appelli pubblici, hanno sollecitano lo spostamento della Residenza sanitaria assistita – Unità di assistenza primaria dal “J.B Festaz” alla microcomunità di Variney senza avere uno straccio di analisi tecnica puntuale né un dato economico concreto per spiegare vantaggi e svantaggi di tale decisione».
A sostenerlo è il consigliere del gruppo “Vdalibra” Roberto Cognetta che sulla tematica ha fatto due richieste di accesso agli atti alle strutture competenti: la prima riguardante il sopralluogo da parte dell’Azienda Usl ai locali della Casa di riposo “Festaz”; la seconda per richiedere i dati economici 2015-2019 della microcomunità di Variney.

«Oggi – riferisce il consigliere Cognetta – ho ricevuto le risposte. Risposte totalmente inconcludenti e inutili. Infatti, sul famoso sopralluogo fatto a dicembre al “J.B. Festaz”, di cui, insieme al collega Claudio Restano, ho chiesto di ricevere il verbale, l’Assessorato della sanità mi risponde che non è stato prodotto alcun verbale né altra documentazione. In merito alla mia richiesta di avere i dati relativi al disavanzo della gestione per gli anni dal 2015 al 2019 della micro di Variney, che solo per il 2019 si attesta a più di 500mila euro, sempre gli uffici dell’Assessorato mi fanno sapere che non dispongono dei dati suddivisi per categoria (costo dipendenti, riscaldamento, mensa, illuminazione, ecc.) e che quindi li hanno richiesti all’Unité des Communes del Grand-Combin. L’Unité mi risponde che presto mi risponderà».

«Sulla base di quali dati, quindi, hanno proposto il trasferimento della Rsa-Uap? – si chiede Cognetta – Sono stato tacciato di essere uno capace solo di strillare ma non di fare proposte: di fronte a questa manifesta irresponsabilità non viene voglia di urlare tutta la propria rabbia? Questa è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di governare di questa classe politica nata e cresciuta a suon di marchette e voto di scambio».


Fonte: Ufficio stampa Consiglio regionale della Valle d’Aosta

Precedente
Le rencontre de l'Arbre del Noël à Paris

Arbre de Noël de Paris: Chantal Certan conferme «d'assurer la poursuite de l'activité de la Maison du Val d'Aoste»

Prossimo
L'ingresso ai campi di calcetto

Ad Aosta indetta un'asta pubblica per l'alienazione della struttura per la pratica del calcio a cinque





Post correlati
Total
0
Share