Segnalazioni alla Regione per il conferimento di onorificenze a coloro che si sono distinti durante l’emergenza epidemiologica da “covid-19”





Il presidente della Regione, nell’esercizio delle attribuzioni prefettizie, intende condividere con la comunità valdostana il sentimento di gratitudine della Presidenza della Repubblica e del Governo nei confronti di coloro che si sono distinti per essere stati in prima linea nel fronteggiare l’emergenza “covid-19”, per i quali la Valle d’Aosta potrà esprimere, come ogni altra parte del Paese, candidature da proporre per il conferimento dell’onorificenza dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.

La Presidenza della Regione raccoglierà, entro venerdì 31 luglio 2020, le segnalazioni relative a chi, operatori e singoli cittadini, abbia operato con abnegazione e impegno straordinario nelle attività connesse alla gestione di questa emergenza, spesso sacrificando la propria vita privata e correndo rischi per la propria salute, e che si sia distinto, ad esempio, con attività di solidarietà e sostegno ai più deboli e/o di supporto a medici e infermieri nella loro difficile opera.

Le segnalazioni, che dovranno essere indirizzate alla Presidenza della Regione, Ufficio di Gabinetto – Piazza Deffeyes, n. 1-11100 Aosta o, in alternativa, per via email ai seguenti indirizzi: PEC gabinetto_presidenza@pec.regione.vda.it o PEI gabinetto_presidenza@regione.vda.it , dovranno essere corredate da una sintetica relazione riconducente l’attività lavorativa e gli eventuali incarichi ricoperti dalla persona segnalata, evidenziandone, nello specifico, i titoli di merito acquisiti nell’espletamento di funzioni, compiti e attività connessi all’emergenza Covid-19 che giustifichino la concessione dell’onorificenza.

Precedente
Le schede elettorali per il rinnovo del Consiglio Valle di una precedente consultazione elettorale

Il 20 ed il 21 settembre i valdostani dovranno eleggere i prossimi consiglieri regionali, sindaci, vice sindaci e consiglieri di 68 Comuni ed esprimersi sulla riduzione dei parlamentari

Prossimo

L’emergenza coronavirus ha inciso sulle vendite di veicoli pesanti anche in Valle: nel primo semestre sono calate del 91,7%





Post correlati
Total
0
Share