The Walk: la sfilata di Donald Trump





Lunedì Trump si è recato alla chiesa antistante la Casa Bianca per farsi scattare delle foto davanti all’edificio danneggiato domenica dai disordini.
Per aprire un percorso sicuro al passaggio del presidente, 25 minuti prima del coprifuoco, la polizia e la Guardia Nazionale hanno disperso le persone che stavano manifestando pacificamente.
Per farlo hanno usato lacrimogeni, granate stordenti e i manganelli. È stata aggredita anche una troupe australiana che stava filmando.
Sia la vescova della chiesa episcopale di Washington, che ha assistito alla scena da lontano, che il sindaco della capitale hanno criticato l’uso gratuito del gas e delle granate stordenti su manifestanti pacifici.

Stefano Tartarotti su Patreon

Stefano Tartarotti su Facebook

Le vignette di Stefano Tartarotti su aostapresse

Precedente

Il ricordo del bracciante ucciso per "una lezione"

Prossimo

Una foresta grande come la Svizzera non c'è più





Post correlati
Leggi di più

L’elefantessa incinta uccisa in India

Alcuni giorni fa una femmina di elefante incinta, uscita in cerca di cibo dalla foresta del Silent Valley National Park in India, ha mangiato un ananas riempito di petardi.
Leggi di più

Le restrizioni dell’Ungheria sul finanziamento delle ong

Tre giorni fa la Corte di giustizia dell’Unione europea ha giudicato discriminatorie e ingiustificate le restrizioni, varate nel 2017 dall'Ungheria, al finanziamento dall'estero delle attività delle Ong.
Total
0
Share