Approvata in Consiglio Valle una mozione “bipartisan” che obbliga al dialogo ed alla collaborazione le diverse componenti della Protezione civile

Nel corso della seduta di mercoledì 23 giugno 2021, il Consiglio Valle approvato una mozione che definisce la garanzia della collaborazione tra i servizi di emergenza della Centrale unica del soccorso per una migliore e più efficiente gestione degli interventi di soccorso, approvata con 26 voti a favore, l’astensione dell’assessore regionale Jean-Pierre Guichardaz, mentre non hanno partecipato al voto l’assessore regionale Davide Sapinet ed i consiglieri di “Progetto civico progressista”.

Lavevaz scrive a Draghi ed a Speranza per chiedere la collocazione della Valle d’Aosta in “zona bianca”: «nelle ultime due settimane nessuna vittima da “covid-19″»

Nelle sue comunicazioni al Consiglio Valle di mercoledì 9 giugno, il presidente della Regione, Erik Lavevaz, ha riferito che «i dati sull’evoluzione pandemica hanno confermato un trend discendente che in questi ultimi giorni si è stabilizzato intorno a valori molto bassi. Il dato più rilevante, dopo 472 morti a causa dell’infezione da “covid-19”, è l’assenza di vittime da due settimane a questa parte. La scorsa settimana siamo scesi per la prima volta da febbraio a meno di 50 casi rilevati ogni 100mila abitanti.

Approvate dalla Giunta regionale le modalità di applicazione delle tolleranze edilizie: «ampliata la casistica dei fabbricati legittimi» evidenzia Carlo Marzi

La Giunta regionale ha approvato lunedì 7 giugno, la delibera riguardante le modalità di applicazione delle tolleranze edilizie. Il documento, oggetto di confronto con i rappresentanti degli Ordini e dei Collegi professionali della Valle d’Aosta e degli uffici tecnici degli enti locali, è stato preliminarmente sottoposto all’esame della terza Commissione consiliare e dell’Assemblea del Cpel.

Nuova organizzazione per il Comune di Aosta, che torna ad avere sette dirigenti: alla nuova area “T3” arriva l’ingegnere ambientale Donatella Doucourtil

Nuova organizzazione per il Comune di Aosta, che torna ad avere sette dirigenti: alla nuova area “T3” arriva l’ingegnere ambientale Donatella Doucourtil

Nella mattinata di mercoledì 23 giugno la Giunta del Comune di Aosta, riunita in seduta straordinaria, ha approvato la delibera che definisce il nuovo modello organizzativo dell’Amministrazione comunale del capoluogo, comprendente la mappa delle aree e dei servizi comunali. Tra le modifiche sostanziali introdotte va segnalata l’articolazione dirigenziale in due aree di primo livello sovraordinate ad aree di secondo livello nonché la creazione di una nuova area tecnica denominata “T3”.

Critiche alla sanità valdostana anche da Cgil, Cisl e Uil: «preoccupati per la mancanza di personale, servizi intasati ed organizzazione senza rispetto»

Critiche alla sanità valdostana anche da Cgil, Cisl e Uil: «preoccupati per la mancanza di personale, servizi intasati ed organizzazione senza rispetto»

“La preoccupazione per la gestione della sanità valdostana continua a crescere e non emergono al momento posizioni e progetti strategici che portino a credere ad un cambio di rotta”. Così i rappresentanti sindacali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil giudicano, in una nota congiunta, il momento attuale della sanità valdostana.

“Squilli di musica” fa segnare la ripartenza delle manifestazioni organizzate dalla Regione, con uno stanziamento di 120mila euro per 12 eventi in un solo giorno

“Squilli di musica” fa segnare la ripartenza delle manifestazioni organizzate dalla Regione, con uno stanziamento di 120mila euro per 12 eventi in un solo giorno

È la rassegna “Squilli di musica” a rappresentare la ripartenza, da parte dell’Assessorato regionale ai beni culturali, dopo il riavvio di parte della “Saison culturelle”, dell’organizzazione pubblica di spettacoli ed eventi dopo lo stop dettato dalle normative legate alla pandemia. La manifestazione si tiene domenica 20 giugno ed anticipa di un giorno la “Festa della musica”, con dodici diversi eventi scelti tra quelli proposti alla “Open call” predisposta dalla Struttura attività culturali dell’Assessorato, originariamente prevista per la programmazione del primo semestre 2021 della “Saison”.

Chiuso l’ospedale da campo dedicato ai malati di “covid-19”: in sei mesi sono stati ospitati 33 pazienti, per una degenza media di venti giorni

Chiuso l’ospedale da campo dedicato ai malati di “covid-19”: in sei mesi sono stati ospitati 33 pazienti, per una degenza media di venti giorni

Nel pomeriggio di lunedì 7 giugno 2021, a Palazzo regionale, il presidente della Regione, Erik Lavevaz e l’assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali, Roberto Barmasse hanno incontrato, per un saluto di commiato, i responsabili dell’assetto sanitario della “Struttura campale covid-19”, messa a disposizione dal primo reparto di sanità di Torino dell’Esercito italiano, allestita nell’area “Pepinière” di Aosta a supporto del sistema sanitario regionale, da inizio dicembre 2020 fino ad al 7 giugno.

Tartarotti

Diritto al fine vita

Diritto al fine vita

Il 30 giugno inizierà la raccolta firme, organizzata dall’associazione Luca Coscioni, per convocare il referendum per l’eutanasia legale.

Breaking

Covid-19

i dati ufficiali

Tartarotti

tutte le vignette

Podcast

informazione da ascoltare

X