La proposta di legge turca sul controllo dei “social”





Il partito di maggioranza che fa capo a Erdogan ha presentato una proposta di legge che, se approvata, oscurerà i social network che non accetteranno di creare dei referenti per la Turchia per la gestione rapida delle richieste di cancellazione di contenuti.
Già oggi la Turchia è uno tra paesi al mondo che richiedono a Twitter la rimozione del maggior numero di contenuti.
L’approvazione della legge garantirà al governo turco un ancora maggiore controllo dei social network e capacità di silenziare voci e informazioni scomode.

Stefano Tartarotti su Patreon

Stefano Tartarotti su Facebook

Le vignette di Stefano Tartarotti su aostapresse

Precedente

Microplastiche nel 35% dei pesci nel Mar Tirreno

Prossimo

Licenziato il direttore di index.hu





Post correlati
Leggi di più

Sovranisti sbadati

Alcuni giorni fa, durante un'esercitazione, forze militari polacche hanno invaso per sbaglio la Repubblica Ceca.
Leggi di più

Ossantadacia! Un cono gelato!

La leader dell’Unione russa delle donne ha accusato un'azienda russa che produce un gelato verde, azzurro, rosa e giallo e che si chiama "Raduga" (Arcobaleno) di fare propaganda gay e di aver quindi violato la famigerata “legge antigay” promossa da Putin.
Leggi di più

Licenziato il direttore di index.hu

Nuovo giro di vite del governo ungherese contro la stampa non filo-governativa. Licenziato Szabolcs Dull, direttore di index.hu.
Leggi di più

Alexei Navalny

Il leader dell'opposizione russa Alexei Navalny è incosciente e ricoverato in terapia intensiva per pazienti tossicologici dopo un apparente avvelenamento.
Total
0
Share