A Gressoney i Carabinieri scoprono un 73enne pregiudicato, aveva con sé targhe finte ed arnesi da scasso

Scritto da aostapresse

4 Settembre 2020 - 11:30

Nel corso dei servizi preventivi volti a prevenire i reati predatori, i Carabinieri della stazione di Gressoney-Saint-Jean hanno individuato ed identificato un 73enne, residente a Torino, di etnia rom, con numerosi pregiudizi per reati contro il patrimonio.

“Sottoposto a perquisizione, personale e veicolare – si legge in una nota dell’Arma – è stato trovato in possesso di numerosi arnesi da scasso ed alcune targhe di autovetture contraffatte. L’uomo è stato segnalato all’Autorità giudiziaria e contestualmente gli è stato notificato il foglio di via obbligatorio dai Comuni della Valle d’Aosta, emesso dal Questore di Aosta”.

Fonte: Gruppo Carabinieri di Aosta

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe interessarti anche…

correlati

La Commissione antimafia verificherà il numero di “altri” vaccinati anche in Valle: «ci sono le categorie che non fanno parte delle sei voci specifiche» ribattono dall’Azienda Usl

«Ci sono alcune regioni, come Sicilia, Calabria, Campania e Valle d’Aosta che nella categoria “altro”, ovvero non “over 80”, personale sanitario e altre categorie principali a rischio, risultano avere numeri ben maggiori rispetto alla media nazionale. Chi sono le così tante persone che ricadono nella categoria “altro” in queste regioni?»
È la domanda che si pone Nicola Morra, senatore del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione parlamentare antimafia.

È un ventenne di Aosta il responsabile del vandalismo sullo stambecco di Siro Viérin posizionato nel centro storico: «senza motivo gli ha dato quattro calci»

Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta hanno individuato e denunciato per danneggiamento aggravato un ventenne italiano, residente ad Aosta, responsabile del violento danneggiamento di uno degli animali in cemento realizzati da Siro Viérin, scultore di Saint-Oyen, che aveva concesso gratuitamente al Comune di Aosta la possibilità di esporre, nelle vie del centro storico, alcune delle sue opere che l’anno precedente facevano parte dell’allestimento del “Marché Vert Noël”, annullato a causa dell’emergenza sanitaria.

X