Giovedì 15 aprile arrivano all’ospedale regionali le prime 350 dosi del vaccino “Johnson & Johnson”, consegnato da SDA e dall’Esercito

Scritto da aostapresse

13 Aprile 2021 - 11:30

Giovedì 15 aprile il corriere di “Poste Italiane”, “SDA”, consegnerà presso l’ospedale “Parini” di Aosta le prime 350 dosi del vaccino “Johnson & Johnson” ed ulteriori trecento dosi del vaccino “AZD1222” di “AstraZeneca”: “giovedì, alcuni mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, prenderanno in carico i vaccini a Chiavari – spiegano dalle Poste – e proseguiranno il loro viaggio per raggiungere la loro destinazione finale presso le strutture della provincia torinese e la Valle d’Aosta. In totale il corriere “SDA”, in collaborazione con l’Esercito Italiano, consegnerà in
Piemonte 25.100 dosi di vaccini “Johnson & Johnson” ed AstraZeneca”.

Nelle scorse settimane, “Poste Italiane” aveva curato la consegna, in Valle d’Aosta, di 1.700 dosi del vaccino “Moderna” e di altre 2.700 di “AstraZeneca” e, in Italia 501.600 dosi di “Moderna” e 1.346.400 di “AstraZeneca”.

Fonte: Ufficio stampa Poste Italiane

segui aostapodcast

aostapresse sul sito
aostapodcast su spotify
aostapodcast su Google Podcast
aostapodcast su Apple Podcast
aostapodcast su Anchor

Potrebbe essere interessante anche…

correlati

Sarà l’Esercito a vaccinare gli over-80 delle zone “impervie” della Valle d’Aosta: in arrivo un migliaio di dosi extra per rispettare il piano

«Ho ricevuto proprio pochi minuti fa una telefonata del presidente Mario Draghi che mi ha comunicato che, grazie a una spinta in ambito europeo, già in questo trimestre arriveranno, a livello europeo, cinquanta milioni di dosi in più di “Pfizer” per l’Europa, che tradotte per l’Italia vuol dire, da aprile, da questo mese, oltre 670mila dosi, due milioni e 150mila a maggio, oltre quattro milioni a giugno». Lo ha annunciato, nel pomeriggio di mercoledì 14 aprile, uscendo dal centro vaccinale al “Palaindoor” di Aosta, il Generale Francesco Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza covid-19, in visita in Valle d’Aosta insieme a Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile nazionale.

X