La Giunta regionale nella riunione di giovedì 27 febbraio

Il Governo regionale annuncia la diffusione di una nota turistica contro la psicosi del “coronavirus”: «La Valle d’Aosta destinazione ideale e sicura»





Il Governo regionale della Valle d’Aosta ha predisposto un’apposita nota volta a informare gli ospiti presenti in Valle e quelli che hanno intenzione di raggiungere la regione per soggiornare nel prossimo periodo dove si evidenzia “che la destinazione Valle d’Aosta è una destinazione sicura e ideale per trascorrere una vacanza di divertimento e di relax all’insegna della natura, della cultura e alla scoperta dei sapori di una terra di montagna, accogliente e ospitale”.

“Oltre ad essere pubblicata sul sito lovevda.it – si legge in un comunicato della Presidenza della Regione – la scheda informativa, in lingua italiana, francese e inglese, sarà inviata all’Associazione degli albergatori e delle imprese turistiche della Valle d’Aosta e ai consorzi turistici valdostani, così come alle associazioni di categoria e ai Comuni. L’invito dell’Amministrazione regionale a promuovere il concetto che la Valle d’Aosta è luogo sicuro e ideale per una vacanza è rivolto a tutti gli operatori del turismo, ai quale si chiede di condividere sui propri siti Internet e sui canali social, affinché possa raggiungere la massima diffusione”.

“Questa iniziativa – precisa ancora il comunicato stampa – rientra tra le azioni che il Governo regionale sta portando avanti insieme all’Unità di crisi e di concerto con le associazioni ed i Comuni per mitigare l’impatto che l’emergenza legata al “coronavirus” ha creato sui diversi comparti economici e, in particolare, su quello turistico”.

La nota, intitolata “Valle d’Aosta: ospitalità in sicurezza e relax” sottolinea che “oggi la Valle d’Aosta è una destinazione turistica sicura. Il monitoraggio sanitario è continuo, gli aggiornamenti sull’evoluzione della situazione da parte delle autorità locali sono costanti e trasparenti e il Servizio sanitario regionale è organizzato per gestire eventuali casi di contagio. In Valle d’Aosta è stata istituita immediatamente una Unità di crisi, coordinata dalla Protezione civile regionale, per la gestione delle diverse situazioni legate all’emergenza del virus “covid-19”. Tutti i presidi sanitari sono controllati ed è stato istituito uno spazio per il triage preventivo degli eventuali pazienti che accedono al pronto soccorso dell’ospedale “Umberto Parini” di Aosta”.

“Le strutture ricettive e gli impianti di risalita delle stazioni sciistiche sono regolarmente aperti – si legge ancora – così come alberghi, ristoranti, luoghi di intrattenimento e servizi turistici. I grandi spazi innevati e i panorami mozzafiato delle nostre valli invitano alle attività outdoor ma sono visitabili anche i musei, i castelli e le mostre. Le condizioni di innevamento sono ottimali e la stagione sciistica prosegue senza alcun tipo di criticità e gli eventi in programma trovano pressoché totale conferma, primo tra tutti la Coppa del Mondo di sci femminile a La Thuile.  Le gare avranno un accesso di pubblico limitato, ma gli appassionati potranno seguire sul posto superG e combinata che si disputeranno sabato 29 e domenica 1° marzo sulla pista “3 Franco Berthod”. L’accesso alla zona d’arrivo sarà consentito solo agli spettatori in possesso di biglietto di ingresso nominativo alla tribuna. Le premiazioni delle due gare avverranno direttamente sul campo di gara”.

“Se avevi in programma di venire in Valle d’Aosta – continua la nota “amichevole” – ti confermiamo che non sussistono limitazioni né in ingresso né in uscita dalla regione. Il transito alle frontiere è regolare. Non ci sono interruzioni né cancellazioni dei viaggi con i mezzi pubblici su tutto il territorio della Valle d’Aosta. L’Unità di crisi per l’emergenza “covid-19″ della Regione autonoma Valle d’Aosta ha attivato il numero verde 800.122.121 per avere informazioni non sanitarie sulle procedure gestionali attuate per coordinare le azioni di prevenzione e controllo. Per informazioni di carattere sanitario o per segnalare sintomi influenzali o problemi respiratori occorre, invece, chiamare il numero 112. Il monitoraggio da parte della Azienda sanitaria della Valle d’Aosta è costante per prevenire e isolare eventuali casi che dovessero presentarsi”.

“La Valle d’Aosta non è decretata come zona a rischio – precisa infine la nota su lovevda.it – pertanto, nell’eventualità di dover cancellare la tua vacanza, si applicano le condizioni generali di annullamento previste dalla rispettiva struttura ricettiva. Di conseguenza, la causa di forza maggiore può essere applicata solo a coloro che risiedono nelle regioni che registrano zone rosse o sono stati classificati “a rischio” per essere entrati in contatto con persone risultate positive al test. La Valle d’Aosta ti aspetta quindi per una vacanza all’insegna dell’accoglienza, in sicurezza, alla scoperta della cultura, della natura, delle nostre specificità e dei prodotti della nostra tradizione enogastronomica”.

Fonte: Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta e www.lovevda.it

Precedente
Alessandro Girod, sindaco di Gressoney-la-Trinité

Appello del sindaco di Gressoney-La-Trinité contro la psicosi del "coronavirus": «in Valle d'Aosta e Piemonte nessun caso, non cancellate i vostri soggiorni»

Prossimo
Carola Carpinello in Consiglio comunale ad Aosta

Aosta attribuisce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e revoca quella a Benito Mussolini: «non si può onorare la vittima ed il suo carnefice» evidenzia Carola Carpinello





Post correlati
Il furgone con la spesa per le famiglie bisognose
Leggi di più

Modificato il regolamento del “bonus spesa” erogato dal Comune di Aosta a 180 famiglie: verranno spesi 52mila euro dei 93mila disponibili

Nella seduta pomeridiana straordinaria convocata nel pomeriggio di venerdì 3 luglio, la Giunta del Comune di Aosta ha approvato alcune modifiche alle modalità di erogazione del "bonus alimentare" originariamente previste, anche a seguito dell'introduzione del nuovo regolamento approvato di recente a tale scopo dal Consiglio comunale.
Total
0
Share